ita
eng
 
 
 
 

Una severa potatura, che riduce a poche gemme il tralcio della vite, l'ottima esposizione dei vigneti, un microclima ed un'insolazione ideale, una precisa scelta dei tempi di vendemmia ed un'accurata selezione degli uvaggi hanno consentito di ottenere dei vini dai profumi complessi e delicati che si distinguono nelle degustazioni per rotondità ed equilibrio.

Un vino che abbina alle caratteristiche tipiche di questa zona vitivinicola, una struttura di alta classe, che con l'affinamento in barriques ed in bottiglia acquista particolare importanza e complessità.

I vitigni presenti sono il risultato di una paziente opera di selezione condotta in base a studi sulla specifica vocazione zonale: tra quelli a bacca bianca da citare la Malvasia ed il Viognier, mentre i vitigni a bacca rossa sono i famosi lambruschi tipo il Picol Ross ed i pregiatissimi internazionali (circa il 40% delle uve prodotte) Merlot, Syrah e Cabernet.

L'alta densità d'impianto di circa 4.100 ceppi per ettaro ed una severa potatura fanno si che la produzione oscilli dai 75 agli 85 Qli per ettaro.

     
     
© Tenuta La Piccola